Conoscenza, consapevolezza, crescita

Thorward Dethlefsen Il destino come scelta – 1987 Bellissima panoramica sulle disciplinte esoteriche intese “come quello che sta dentro” spaziando dalla omeopatia, all’astrologia, alla psicologia. Da leggere per chi inizia ad avvicinarsi a questo mondo e vuole crearsi una visione generale della parte nascosta di noi.

Fabio Marchesi Io scelgo Io voglio Io sono- 2008 Le proprie credenze inconsapevoli condizionano le emozioni, i pensieri ma soprattutto le esperienze che ognuno vive individualmente. Un metodo per modificare le proprie credenze e trasformare le proprie esperienze. Per i razionali o per le menti più “scientifiche” che vogliono capire ogni passaggio e diffidano del “sentire” a favore del sapere. Contiene un valido metodo per esercitarsi ed è evidente un grosso lavoro di studi e di ricerca scientifica alle spalle dell’autore.

Prentice Mulford – Il segreto per esprimere il meglio di te – 1887 Un autore vissuto in tempi lontani eppure ancora così attuale.

Rhonda Byrne – The Secret – 2007 Troppo bello per essere vero! Eppure…. ci sono molte testimonianze, e il concetto è affascinante. Da leggere, da meditare e soprattutto come in tutte le cose che funzionano è da esercitarsi con costante decisione e fiducia.

Osho – Meditazione La prima e l’ultima libertà. Guida pratica – 1988 Uno dei grandi maestri dei nostri tempi. “Qualsiasi cosa ti conduca a te stesso, è meditazione. Ed è importantissimo trovare la propria meditazione, perchè in quella scoperta sarai felice – non un rituale che ti viene imposto – ma ciò che tu hai trovato e scelto. Per scoprire vari metodi e scegliere quello più adatto a se stessi.

Osho – Il Tantra Molte religioni per raggiungere un contatto con il divino si condannò il corpo che venne giudicato qualcosa di sporco, peccaminoso, quindi sorse la necessità di allontanarsi in qualche modo da esso. Si è creato così un grande dualismo che si è protratto fino ai giorni nostri, anima e corpo sono considerate due cose distinte e separate, spesso in lotta fra loro. L’autore grande Maestro dei nostri giorni ci riporta all’unificazione.

Charles Webster – Leadbeater Chiaroveggenza – 1994 Le facoltà chiaroveggenti sono presenti in modo latente in ognuno di noi e in questo libricino l’autore spiega origini, ragioni e meccanismi della chiarovveggenza. Breve ma molto impegnativo e molto al limite della credibilità.

Eckhart Tolle – Il potere di adesso. – 1997 Essere qui e ora vivere l’adesso perchè è l’unica cosa che abbiamo. Con parole semplici e qualche esempio l’autore ci fa comprendere l’illusione della mente.

Esther e Jerry Hicks – La legge dell’attrazione. – 2006 Come ritrovare l’ottimismo e l’entusiasmo di essere creativi e il miracolo di veder realizzati i propri desideri più profondi (da leggere assieme a Io voglio io sono ecc)

Ron Hubbard – Dianetics – 1950 Come le emozioni e i traumi influiscono sulla nostra vita. Un trattato di oltre 500 pagine sulla forza del pensiero che ripulito dai suoi “errori” ci porta al nostro vero potenziale e al successo personale. Se lo leggete con mente aperta e distaccati dalle correnti che poi sono nate da questo autore, potete trovare degli spunti straordinari.

Neale Donald Walsch – Quando tutto cambia tu cambia tutto – 2009  Già il titolo è esplicativo di una parte del contenuto di questo libro che ci aiuta a comprendere ed accettare i grandi cambiamenti della vita soprattutto quelli difficili quali malattie, incidenti, fallimenti, separazioni, morte di persone care.

Gregg Braden – La Matrix Divina – Video. Un ex ingegnere della Nasa ci parla della sua ricerca delle analogie tra le grandi religioni e la fisica contemporanea corredati da esperimenti scientifici dal vivo. Una straordinaria introduzione e spiegazione ai più grandi misteri del mondo.

William Ury – Il No positivo – 2007 – Cofondatore del Program on Negotiation alla Facoltà di Legge di Harvard, è laureato in antropologia a Yale. Ha condotto contrattazioni non soltanto nelle sale riunioni, ma anche tra i boscimani del Kalahari e i guerrieri dei clan della Nuova Guinea oltre che in altri conflitti a livello mondiale.

Il No positivo oltre ad esprimere un rifiuto, comporta anchel’apertura verso il punto di vista dell’altro e la disponibilità a trovare una soluzione negoziale senza perdere di vista i propri obiettivi. Ogni giorno ci troviamo di fronte alla necessità di dire No: nel lavoro, a casa, nella comunità in cui viviamo, e questo semplicemente perché No è la parola che dobbiamo usare per proteggere noi stessi e per salvaguardare tutto ciò che è importante per noi. Trovare il modo giusto per dirlo è una sfida affascinante e un ritrovare il rispetto per le proprie intime necessità.

Tiziano Terzani – Un altro giro di giostra. – Giornalista di fama mondiale scrive della sua malattia e della ricerca di guarigione tra la medicina occidentale e quella orientale